La letteratura come menzogna by Manganelli, Giorgio

By Manganelli, Giorgio

Quando apparve los angeles letteratura come menzo­
gna (1967), l. a. scena letteraria italiana si
presentava piuttosto agitata. Lo spazio period
diviso fra i difensori di un establishmentche
vantava come glorie opere spesso medio­
cri e i propugnatori della «neo-avanguar-
dia», i quali non si erano accorti che l. a. pa­
rola «avanguardia» period stata appena colpi­
ta da una benefica senescenza. according to ragio­
ni di topografia e strategia letteraria, Man­
ganelli fu assegnato (e si assegnò egli stes­
so) a quest’ultimo campo. Nondimeno, sin
dai suoi primi scritti, si capì che los angeles lettera­
tura di Manganelli non apparteneva a quel­
la battaglia dei pupi, ma rivendicava u n ’a­
scendenza più rem ota e insolente: quella
della letteratura assoluta.Che cosa si dovrà
intendere con questa espressione? Tante
cose different quanti sono gli autori che, e-
splicitamente o no, los angeles praticano. Ma un
presupposto è consistent with tutti comune: si è dato,
a un certo punto della nostra storia, un sin­
golare fenomeno in line with cui tutto ciò che period
rigorosa ricerca e acquisizione di un vero -teologico, metafisico, scientifico - apparve
innanzitutto interessante in quanto mate­
riale, consistent with nutrire un falso,una finzione per­
fetta e onniawolgente quale è, nella sua
ultima essenza, los angeles letteratura. A questo dio
oscuro e severo andava offerto tutto ciò
che sino allora aveva presunto di essere
giustificato in se stesso. Di questa ambizio­
sa eresia si può supporre fossero cultori, in
secoli lontani, Callimaco o Góngora o for-
s’anche Ovidio. Ma rimane il fatto che nes­
suno osò formularla sino a tempi recenti,
quando i romantici tedeschi cominciaro­
no a disarticolare con mano delicata ogni
presupposto dell’estetica. Come il surrea­
lismo non può dirsi assente anche da lette­
rature lontane, e tuttavia occorreva che un
giorno André Breton scrivesse il Manifesto
del surrealismoperché los angeles parola si divulgas­
se; così è accaduto che l’essenza menzo­
gnera della letteratura sia serpeggiata in line with
anni in tante opere, sinché Manganelli de­
cise, con gesto brusco e quasi burocratico,
di presentarla allo stato civile. E dunque
molto grave l. a. responsabilità che si prese,
dando quel titolo a una raccolta di saggi
dove si parla di Carroll e di Stevenson, di
Firbank e di Nabokov, di Dickens e di Pea-
cock, di Dumas e di Rolfe. Ma period un gesto
doveroso: lo avvertiamo tanto più oggi, nel
constatare che certe argomentazioni non
hanno più bisogno di essere confutate. Già
le aveva infilzate il cavalier Manganelli con
la sua lancia. E accaduto perciò a questo
libro, in breve pace, qualcosa di simile a
quello che avviene a tanti bei libri in tempi
più lunghi. Nascere come scandalo e sor­
presa, e vivere poi tranquillamente con l. a.
forza silenziosa dell’evidenza.

Show description

Read or Download La letteratura come menzogna PDF

Similar literary books

Number Stories Of Long Ago (1919)

This scarce antiquarian publication is a range from Kessinger Publishings Legacy Reprint sequence. because of its age, it might comprise imperfections resembling marks, notations, marginalia and wrong pages. simply because we think this paintings is culturally very important, we've got made it on hand as a part of our dedication to maintaining, conserving, and selling the worlds literature.

The Consul's File

The Consul files his stint in Ayer Hitam via a series of stories during which he's either observer and player. As his intimacy with town grows, so does his motley forged of Asians and exiles: the son of a Cantonese cafe proprietor, dreaming of a Fuibright someday and a film agreement the following; Margaret Harbottle, author of travelogues and freeloader remarkable; an American ingenue dubbed "The Flower of Malaysia," who flirts with neighborhood mores and will get greater than she bargained for.

The Alchemist

Magic has a value. yet another person pays. each time a spell is forged, a bit bramble sprouts, sending up tangling vines, bloody thorns, and dangerous a toxic sleep. It sprouts in tilled fields and in buddies' roof beams, thrusts up from among road cobbles, and bursts forth from sacks of powdered spice.

Extra info for La letteratura come menzogna

Sample text

Altri si sono invece insinuati lì dentro mescolando seduzione e prepotenza: sono presenze esili ed inso­ lenti, quanto provvisorie; non consegneremo ai nostri posteri i loro labili umori, noi stessi li allontaneremo fra breve dai nostri scaffali. Si danno tuttavia altri libri che non si lasciano così agevolmente collocare. Fragili, anche se non di rado impetuosi, sembrano appartenere alla razza dei peri­ turi. Invece, per non si sa quale parzialità della storia, del destino, degli dèi, questi libri per lo più leggeri, consumabili in poche ore di fulminea lettura, questa selvaggina della letteratura, che le piume sgargianti consacrano ad una giovane morte, resistono nelle no­ stre biblioteche; difficile sistemarli.

52 Sfera porta la rivelazione della terza dimensione, e vuole farne partecipe il bidimensionale. Costui rea­ gisce con aggressivo terrore. Un mondo a tre dimen­ sioni non è abitabile. È una frode, una follia letale, un impossibile; ed è anche un delitto. Il Quadrato tenta di uccidere la Sfera, chiama al soccorso, vuole consegnarla alla giustizia. La accusa con biblica vio­ lenza, le rivolge il thou della preghiera e deiranatema. La Sfera non può né mostrare la terza dimensione, né dedurla; può suggerirla con ragionamento analogico.

A nessun lettore può sfuggire la diffe­ renza per così dire di velocità tra le due parti. La prima metà, a dispetto di certe fulminee avventure, si muove con una certa indolenza. Non ha protagonista; i tre moschettieri, d’Artagnan, Mme Bonacieux, tutto si mescola in modo equo, amabile, in una giovane aura meridionale. Abbonda un colorito, disinvolto gusto deirantico, un arcaismo orecchiato, un poco da melo­ dramma. Vi è della commedia, di sapore e taglio clas­ sico. Porthos è della stirpe di Pirgopolinice, che alla miscela di arroganza e mentito stile aggiunge una ar­ rivistica sfrontatezza; d’Artagrian si apparenta a certi personaggi dei romanzi di Marivaux : « prévoyant et un peu avare », rozzo, diffidente, un po’ canaglia, ge­ neroso, lo protegge una adolescenza incolta e sangui­ gna; Aramis è un amoroso —un tenore di grazia - im­ preziosito di eleganze cavillose da confessore secente­ sco; Athos, il più serioso e baritonale, è il vecchio pa­ ladino; gran signore, giustiziere in proprio, freddo di sangue e di parola, capace solo di nobili e rovinosi pallori.

Download PDF sample

Rated 4.74 of 5 – based on 28 votes